COMMERCIO – I mercatini natalizi animano la città

Dal 1 dicembre al 7 gennaio i mercatini natalizi animeranno la città, in un’atmosfera di festa per grandi e piccini sempre più apprezzata da milanesi e turisti. Un annuale appuntamento per gli acquisti natalizi, che fa confluire a Milano una vera e propria folla di appassionati, provenienti anche dai comuni vicini.
Le bancarelle propongono di tutto: artigianato di qualsiasi tipologia e anche molte leccornie quali croccanti alle nocciole o alle mandorle, torroni, dolciumi in generale mentre nell’aria si spande il profumo di caldarroste. Non mancheranno oggetti particolari e festose idee per addobbare la casa e per fare dei regali.

 

VAN GOGH. L’UOMO E LA TERRA. Una mostra che si fa ‘ambasciatrice’ di Expo 2015

 Apre al pubblico la mostra “Van Gogh. L’uomo e la terra”, che indaga il profondo rapporto tra il celeberrimo artista olandese, la Natura e la Terra. In vista di Expo Milano 2015, partner di questo evento, la rassegna vuole mettere in relazione le opere esposte con il tema dell’Esposizione Universale “Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita”, dimostrando quanto l’interesse dell’artista per i cicli della terra e quelli della vita dell’uomo abbia profondamente influenzato tutta la sua poetica.L’allestimento della mostra, a firma dell’architetto giapponese Kengo Kuma, si ispira anch’esso alla Natura, proponendo al visitatore un’esperienza immersiva nel mondo di Van Gogh
La mostra partecipa a Milano Cuore d’Europa, il palinsesto culturale multidisciplinare promosso dal Comune di Milano dedicato alle figure e ai movimenti che con la propria storia e la propria produzione artistica hanno contribuito a costruire la dimensione culturale della cittadinanza europea.
L’esposizione, articolata in sei sezioni, si focalizza sul rapporto tra l’uomo e la natura che è al centro di tutta l’opera vangoghiana: dai primi disegni, in cui Van Gogh sviluppa gradualmente la tecnica, all’esplosione accesa e vitale dei colori dei paesaggi più tardi; dai ritratti, spesso non d’individui, ma di tipologie – come “il contadino” – alle nature morte, che rispecchiano sempre la rustica semplicità che aveva osservato nella vita dei campi.
In concomitanza con la mostra la Fondazione Cineteca Italiana propone nel mese di dicembre 2014 una rassegna intitolata Van Gogh. L’uomo e la terra: i film. Le proiezioni si terranno presso lo Spazio Oberdan di Milano. Il programma completo su www.cinetecamilano.it.

SCHEDA TECNICA DELLA MOSTRA
Orari di apertura:  Lunedì dalle 14.30 alle 19.30
Martedì, Mercoledì, Venerdì, Domenica: dalle 9.30 alle 19.30
Giovedì e Sabato:  dalle 9.30 alle 22.30
La biglietteria chiude un’ora prima
Informazioni e prenotazioni: T +39 02 54913
Biglietteria on line: www.ticket.it/vangogh

INGRESSO
€ 12        INGRESSO INTERO (audioguida gratuita
€ 10        INGRESSO RIDOTTO( audioguida gratuita)
€ 6        INGRESSO RIDOTTO SPECIALE (audioguida gratuita)

Ingresso ridotto ai possessori della MuseoCard del Comune di Milano
BIGLIETTO FAMIGLIA (audioguida gratuita)
1 o 2 adulti + bambini (da 6 a 14 anni) = adulto € 10,00 – bambino € 6,00

SCUOLE
€ 6,00 per gruppi di studenti di ogni ordine e grado
Gratuità 2 accompagnatori per ogni gruppo scolastico
Sistema di microfonaggio obbligatorio e incluso nel prezzo
Sconti reciproci alle mostre di Palazzo Reale “Chagall. Una retrospettiva 1908-1985”, “Segantini” e “Van Gogh. L’uomo e la terra”.  Presentando il biglietto d'ingresso (intero o ridotto) di una delle tre mostre alla biglietteria delle altre due, si otterrà l'ingresso speciale a 9 euro.

 

CYBERBULLISMO E SEXTING. Presentato un piano di intervento

Per divertimento e “per scherzo”: sono queste le motivazioni che spingono gli adolescenti a seguire l’ultima “moda” del sexting, il fenomeno che si sta diffondendo in Italia e all’estero e che coinvolge ormai quasi la metà dei ragazzi italiani.
Se ne è parlato a “Uno, Nessuno CentoMila: adolescenti, cittadinanza e comportamenti digitali”, la giornata di incontro tra giovani, esperti, associazioni ed educatori, organizzata a Palazzo Marino dal Cremit (Centro di Ricerca sull’Educazione ai Media all’Informazione e alla Tecnologia) dell’Università Cattolica di Milano, dalle cooperative sociali Pepita Onlus e Industria Scenica insieme all’associazione Contorno Viola e promossa dal Comune di Milano.
Dagli attori coinvolti, è nato De.ci.di – Definirsi cittadini digitali, un gruppo di lavoro permanente composto dal centro studi Cermit dell'Università Cattolica, insieme alle cooperative sociali Pepita onlus e Industria Scenica, con l'associazione Contorno Viola. L'obiettivo è duplice: da una parte studiare i comportamenti non conformi agiti da minori nell'ambito e attraverso i media digitali e dall'altra proporre percorsi concreti ed efficaci di educazione preventiva destinate ai diversi contesti educativi: dalla scuola agli oratori, alle società sportive, passando in rassegna i diversi comportamenti “a rischio” messi in atto dagli adolescenti e registrati sui diversi social network.
Per maggiori informazioni: www.cremit.it, www.pepita.it, www.pepita.it, www.peer-education.it.

 

THE UNKODE VOICE – Al via il primo concorso musicale per educare alla legalità

"The unkodevoice. Non trasgredire, canta la legalità" è il concorso musicale patrocinato dal Comune e rivolto agli studenti delle scuole superiori di Milano e Provincia, nato per promuovere il concetto di legalità e del corretto comportamento nelle scuole, nella società, nella professione e nel vivere quotidiano.

“Il ruolo della scuola è importante per educare i giovani alla legalità – ha detto Francesco Cappelli, assessore all'Educazione e Istruzione -. Ma il tema dell'educazione deve riguardare anche gli adulti perche siano di esempio per i ragazzi. Questo progetto può essere un importante volano per far emergere il valore dell'educazione musicale e per farne comprendere il valore sociale”.

“The unkode voice” ha l’obiettivo di sensibilizzare i giovani attraverso un percorso di educazione musicale che coinvolgerà gli studenti delle scuole superiori milanesi in un ruolo attivo, rendendoli protagonisti di un nuovo percorso educativo e personale.

Le scuole coinvolte dovranno informare gli studenti e invitarli a creare la loro band per partecipare al concorso. Le migliori band, selezionate da una giuria di esperti e professionisti del settore musicale, daranno poi vita ad un concerto dove saranno invitate tutte le scuole che hanno partecipato al progetto.

IDENTITA’ MILANO – Una mostra e un calendario di spettacoli per raccontare il patrimonio simbolico della città

Una mostra itinerantesei spettacoli per far conoscere e scoprire i volti, le storie e le evoluzioni di Milano. Questo l’obiettivo di “Identità Milano”, il progetto realizzato dall’assessorato al Commercio, Attività produttive e Turismo del Comune di Milano in collaborazione con la Triennale di Milano e la Fondazione Milano Scuole Civiche, per portare in quattro zone e in due istituti scolastici la storia e il patrimonio simbolico della città e come questi vengono percepiti nell’immaginario collettivo.  
 La mostra sarà visitabile dal 17 al 21 ottobre presso gli spazi dell’Ex Fornace, Alzaia Naviglio Pavese 16, in Zona 6, per poi trasferirsi dal 24 al 28 ottobre alla Cascina Monastero in via Anselmo da Baggio 55, in Zona 7, per proseguire dal 31 ottobre al 4 novembre all’Auditorium di Zona 3 in Valvassori Peroni 56.
 Gli spettacoli si terranno il 17 e 18 ottobre presso gli spazi dell’Ex Fornace, il 24 e 25 ottobre presso la Cascina Monastero e il 31 ottobre all’Auditorium di Zona 3. Un ulteriore appuntamento sarà il 29 novembre in Zona 9 alla Biblioteca Affori, Villa Litta.

La mostra itinerante “Identità Milano” presenta i segni del patrimonio simbolico di Milano, raccontando cosa rappresenta la città oggi nell’immaginario collettivo attraverso l’evoluzione dello stemma, dei simboli della comunità, i volti di 200 importanti milanesi di nascita e di adozione, le icone dell’arte, i profili dei palazzi storici e moderni, i luoghi più significativi. La mostra, realizzata sulla base delle indicazioni e del trattamento tematico del Comitato Brand, si basa sui 14 argomenti identitari dalla città, emersi da una ricerca condotta da Triennale, e presenta un percorso espositivo progettato da Michele De Lucchi.
 Contemporaneamente alla mostra, gli abitanti delle zone potranno assistere agli “Spettacoli teatrali – Identità Milano”,  racconti a più voci che mescolano le storie, i volti, le passioni: dal Futurismo al canto di Alda Merini per Milano, dalle barricate delle Cinque Giornate ai bombardamenti, dall’omaggio a Munari e Fontana al carteggio di Paolo Grassi e Giorgio Strehler, alle giullarate di Dario Fo e Franca Rame, passando per la visione della città di oggi di giovani autori e danzatori. Tutti gli spettacoli sono gratuiti, realizzati appositamente da Civica Scuola di Teatro Paolo Grassi con la Direzione Artistica di Massimo Navone e un cast di giovani professionisti, con il coordinamento drammaturgico e registico di Giulia Valsecchi, Riccardo Mallus, Luca Rodella.

Oltre alla presenza nelle zone della città, il progetto “Identità Milano” vedrà il coinvolgimento di due istituti scolastici milanesi, l’Istituto Comprensivo Bruno Munari e l’Istituto Alberghiero Lagrange, al fine di avvicinare i più giovani alla storia, ai protagonisti e ai simboli che hanno reso Milano conosciuta nel mondo.

32° MERCATINO BENEFICO DEJA-VU – Un sostegno ai bambini malati cronici

l'Associazione Paolo Pini, che da oltre 50 anni offre sostegno gratuito a bambini e adolescenti affetti da malattie croniche e alle loro famiglie, propone il 32° mercatino benefico dell'associazione.

dal 31 ottobre al 14 novembre presso l’Unione Femminile, Corso Porta Nuova 32
e dal 29 novembre al 6 dicembre 2014 presso l’Università delle Donne, Corso Porta Nuova 32
dalle 10.00 alle 19.00 orario continuato,  sabato e domenica compresi  

Abbigliamento nuovo e vintage, per donna, uomo e bambino, alimentari, oggettistica, cosmetici, libri, piccolo antiquariato e molto altro.

Tutto quanto raccolto sarà devoluto all’assistenza domiciliare gratuita dei bambini malati cronici seguiti dall’Associazione.

PROTEGGERE I NOSTRI BAMBINI – Presentazione del video che affronta il tema degli incidenti domestici

In Sala Stampa a Palazzo Marino, alle ore 12, gli assessori Pierfrancesco Majorino (Politiche sociali) e Francesco Cappelli (Educazione e Istruzione) partecipano alla presentazione di “I nostri bambini, come proteggerli e come soccorrerli”, il video nato da un progetto di Annamaria Testa e realizzato su iniziativa della Fondazione Buzzi Onlus, con il contributo di Studio legale Bonelli Erede Pappalardo e grazie alla consulenza del reparto di Anestesia e Rianimazione dell’Ospedale dei Bambini Buzzi di Milano. Il video affronta il tema degli incidenti domestici che coinvolgono i bambini, di come prevenirli e di come intervenire tempestivamente per salvare la vita dei più piccoli.

Per visualizzare il video clicca qui.

STOP SLOT – Presentato il logo per dire NO alle slot machine

Una mano destra con un foro al centro del palmo, giallo (colore dell'oro) su campo bianco o trasparente per la vetrofania. È l'immagine ideata e graficamente realizzata dai ragazzi dell'Istituto penale minorile "Beccaria" come logo per la campagna di contrasto al gioco d'azzardo patologico.
Sarà consegnata agli esercizi commerciali che aderendo all'appello del Comune di Milano non metteranno o rimuoveranno le slot machine dai propri locali.
Il logo è stato presentato oggi nel corso della Commissione consiliare congiunta Politiche sociali e Sottocommissioni carceri presieduta dai consiglieri Marco Cormio e Alessandro Giungi. È intervenuto l'assessore alle Politiche sociali Piefrancesco Majorino. Presenti in sala: il garante comunale per i detenuti, Alessandra Naldi, il direttore dell'Istituto Beccaria, Olimpia Monda, la direttrice della Scuola interna all'Istituto, Maura Borghi e i docenti che hanno seguito i ragazzi nella realizzazione del logo.

La diffusione del problema del gioco d'azzardo è in costante crescita, come ben sanno gli operatori dei servizi sociali del Comune di Milano: per questo l'assessore Majorino ha elogiato la creazione dei ragazzi, sperando che possa essere un'occasione di riflessione almeno per qualcuno
"Riguardo alle azioni di contrasto al gioco di azzardo patologico – hanno detto i consiglieri Giungi e Cormio – questo Comune anche attraverso i suoi organi più rappresentativi come il Consiglio Comunale ha avviato una serie di atti e misure, dall'ordine del giorno all'approvazione del nuovo regolamento edilizio del territorio, volte a contrastare con i mezzi e le norme a nostra disposizione la diffusione di nuove sale gioco. Il nostro obiettivo è di proteggere la popolazione dalle fonti del gioco e rendere più difficile l'apertura di nuovi luoghi destinati al gioco".
Inoltre Palazzo Marino ha emanato un’ordinanza che introduce limiti di orario per l’attività di sale gioco e scommesse, nonché per il funzionamento delle “macchinette” installate nei locali pubblici. Da domani, quando entrerà in vigore il provvedimento del Comune, le sale non potranno più restare aperte 24 ore su 24, ma solo dalle 9 alle 12 e dalle 18 alle 23, in modo tale da “ridurre la possibilità di accedervi, con particolare attenzione agli orari di uscita dalle scuole e al tempo libero delle fasce più fragili della cittadinanza, in primo luogo giovani e anziani”.
Stesse limitazioni orarie sono state fissate per il funzionamento degli apparecchi per il gioco presenti anche in altre tipologie di esercizi come, ad esempio, tabaccherie, ricevitorie del lotto, bar, ristoranti, alberghi, ecc. Naturalmente i limiti riguardano solo le macchinette, non certo le altre attività commerciali.
Come affermato dalla Corte Costituzionale, l’Amministrazione comunale esercita il proprio potere di regolamentazione per garantire la quiete pubblica, la dignità umana, l’utilità sociale, la salute. Per giunta, la Lombardia è tra le regioni più colpite dalle ludopatie, con Milano in testa alla classifica. Per questo il vicesindaco Ada Lucia De Cesaris e l’assessore al Commercio Franco D’Alfonso hanno ribadito che il Comune non può far finta di niente di fornte a quella che ormai è un'autentica emergenza sociale e sanitaria.

DIPENDENZE AFFETTIVE E AUTOSTIMA – Un ciclo di incontri

L'Associazione AMA (Auto Mutuo Aiuto) propone un ciclo di incontri sulle tematiche delle dipendenze affettive attraverso la visione di film a tema nelle serate del 16, 23 e 29 ottobre e di un laboratorio didattico condotto dal dott. Enrico Cazzaniga (psicologo – psicoterapeuta) nella giornata del 22 novembre. I film in programma sono:

Adele H. Una storia d'amore di  Francois Truffaut (1975)  

L'uomo che ama di Maria Sole Tognazzi (2008)                

Tanguy di Etienne Chatiliez (2001)     

L'Associazione AMA Milano, Monza e Brianza sostiene diversi gruppi già attivi nell'ambito del lutto e si propone, in sintonia con le Associazioni AMA di Bergamo e di Trento, di promuovere la nascita di altri Gruppi di Auto Mutuo Aiuto anche in ambiti diversi dal lutto:

Festa del riciclo: Via Rembrandt, Pisanello e Osoppo chiuse al traffico domenica 21 settembre

Il Consiglio di Zona 7, in collaborazione con Promo.Ter Unione, organizza la Festa del riciclo in occasione della tradizionale “Festa di Padre Pio” giunta alla sua XXVIII edizione, che si svolgerà domenica 21 settembre 2014 in via Rembrandt. Per l’occasione le vie Rembrandt, Pisanello e Osoppo saranno chiuse al traffico. La manifestazione intende consolidare le tradizioni popolari e l’identità territoriale sia attraverso attività artigianali, commerciali, laboratori finalizzate alla sensibilizzazione dei cittadini nei confronti dell’adozione di comportamenti eco-sostenibili e la promozione e divulgazione dell’alimentazione a km 0, anche attraverso la musica che si concentrerà sulle tematiche ambientali, il tutto in vista di EXPO 2015. Il programma della giornata vedrà la presenza di artigiani specializzati nel tema del riciclo e riutilizzo dei materiali, segno del rispetto per la nostra terra e le sue risorse. Sono previste varie iniziative: esibizioni artistiche, la canzone milanese con gli Stramilano, animazione con Walter e Carmen, Karaoke e tanto altro ancora.