Centro di Formazione Professionale

Consorzio SiR Società Cooperativa Sociale Onlus
Codice fiscale: 13269100155 - Partita Iva: 13269100155
Indirizzo: via Valla Lorenzo, 25 - 20141 Milano (MI )
Tel: 02 84470111 - Fax: 02 89540379 - Sito Web: www.consorziosir.it - Email: segreteria@consorziosir.it

DETTAGLI

descrizione Il centro di Formazione Professionale promuove, in qualità di Ente Accreditato presso la Regione Lombardia, percorsi di formazione rivolti ad adolescenti e giovani con disabilità intellettiva di grado medio-lieve. La finalità primaria dell’intervento formativo è focalizzare l’attenzione sul singolo allievo, sul suo bisogno di crescere e maturare come cittadino e come futuro lavoratore. L’individuazione del percorso e l’integrazione delle varie discipline favoriscono la crescita globale della persona e la partecipazione attiva degli allievi delle loro famiglie e del mondo delle imprese. Il Centro opera in stretto contatto con il “Consultorio Familiare” ed il “Servizio di Riabilitazione” del Consorzio SiR che svolgono le loro attività come servizi accreditati presso l’ASL di Milano I percorsi formativi sviluppati nel nostro Centro riguardano la figura professionale di “Operatore della ristorazione – preparazione pasti” Nell’Anno Formativo 2014/1015 è previsto l’avvio anche di un corso di “Artigianato artistico” Percorsi personalizzati per allievi con disabilità Sono percorsi formativi deputati a sostenere la formazione di giovani disabili che, per natura e caratteristiche della propria disabilità, non sarebbero nella condizione di raggiungere agevolmente il successo formativo all’interno dei normali percorsi di istruzione e formazione professionale. Garantiscono l’assolvimento del diritto-dovere di istruzione e formazione professionale attraverso la frequenza di percorsi di IFP di secondo ciclo. I percorsi hanno una durata compresa tra uno e quattro anni, per un monte ore da un minimo di 600 ad un massimo di 990 ore a seconda di quanto previsto nel Piano di Intervento Personalizzato. È inoltre previsto un monte ore stage che può arrivare fino al 50% delle ore di formazione previste. Gli allievi iscritti devono essere residenti o domiciliati in Lombardia e in possesso di una certificazione di disabilità rilasciata dalla ASL di competenza al momento della richiesta nominativa di dote. L’accesso alla prima annualità è riservato agli allievi che non abbiano compito il diciottesimo anno d’età alla data di avvio del nuovo anno formativo Gli allievi devono inoltre:  aver concluso il primo ciclo di studi, anche senza aver conseguito il titolo di terza media;  non avere già concluso percorsi in diritto-dovere di istruzione e formazione, né avere ottenuto qualifica o diploma, né essere iscritti ad altri percorsi di istruzione o istruzione. Il percorso formativo sarà dettagliato per singolo allievo attraverso la presentazione di un Piano di intervento personalizzato (PIP), concordato tra il genitore, il tutore legale o l’allievo maggiorenne e l’istituzione formativa. Quarti anni di specializzazione Sono corsi di specializzazione per gli allievi che hanno superato l’esame di qualifica. Al termine del percorso e sempre a seguito del superamento di specifico esame, gli allievi raggiungono la qualifica di tecnico nel proprio settore professionale. Anche in questi corsi le attività sono sviluppate con modalità consone alle caratteristiche degli allievi, pur nel rispetto del programma didattico regionale. Orientamento e riorientamento scolastico/formativo Il tema orientamento riveste un’importanza crescente all’interno delle politiche scolastico/formative, lavorative e sociali che mirano al benessere della persona ed allo sviluppo professionale, assumendo un significato sempre più globale e trasversale alle diverse fasi della vita. L’intento che si propone il servizio di orientamento è quello di sostenere il miglioramento della qualità dell’integrazione scolastica e lavorativa, nella prospettiva della piena qualità della vita. L’azione orientativa è un’opportunità per costruire percorsi graduali di apprendimento che possano favorire lo sviluppo di competenze funzionali alla vita autonoma della persona. L’orientamento avviene seguendo un preciso protocollo che prevede le seguenti fasi: -contatto con le scuole secondarie di primo e secondo grado o i servizi orientativi del territorio per individuare i casi da valutare in un’ottica di collaborazione e sinergia -colloquio con l’allievo, la famiglia, l’insegnante di sostegno ed ogni altra figura significativa che interagisce con l’allievo. Nel colloquio vengono illustrate le attività e le modalità operative del Centro, viene presentata la struttura che accoglierà l’allievo e vengono raccolte tutte quelle informazioni necessarie per avere un quadro iniziale delle reali capacità e delle potenzialità della persona. - stage osservativo all’interno delle attività del Centro gestito dai formatori del servizio attraverso il quale è possibile valutare, attraverso apposite prove, in un contesto operativo e relazionale, le effettive caratteristiche del candidato e la sua adeguatezza rispetto al servizio - valutazione collegiale dei risultati dello stage in modo tale da avere una visione globale e il più possibile condivisa del candidato - restituzione dell’osservazione alla famiglia ed al servizio con l’indicazione del percorso che si ritiene essere più adatto al candidato e che può prevedere un’ipotesi di inserimento nel Centro o l’invio ad un altro servizio, quale un CFP integrato o un percorso con una connotazione più educativa in casi di particolare gravità. Con alcune scuole secondarie di primo grado si è attivato un progetto specifico di orientamento (progetto “Snodo”) che ha previsto lo svolgimento dell’orientamento già in seconda media. Questo ha consentito la possibilità di maggiori approfondimenti osservativi da parte del Centro e, per le famiglie, più tempo per valutare le possibilità di inserimento del proprio figlio/a. Sempre più spesso accade che allievi che hanno intrapreso un percorso scolastico o formativo si rendano conto di aver sbagliato nella scelta e necessitino pertanto di cambiare scuola o di modificare il percorso. Per questi casi viene attivato il medesimo iter dell’orientamento giungendo all’individuazione di un nuovo indirizzo di studi che può prevedere l’inserimento nei nostri corsi o in altre strutture scolastiche e formative.
Modalità, requisiti e
documentazione per l’accesso
Si accede contattando la segreteria
Costo Il costo della frequenza ai corsi è completamente a carico della Regione Lombardia attraverso lo strumento DOTE
Rivolto ai residenti di Zona: 1 Zona: 2 Zona: 3 Zona: 4 Zona: 5 Zona: 6 Zona: 7 Zona: 8 Zona: 9
sito web www.cfp.consorziosir.it

SEDI

Cascina Biblioteca - VIA CASORIA, 50 - Milano (MI ) - Zona 3 - Quartiere Parco Lambro - Cimiano
Telefono: 02 26413552 - Fax: 02 2153516 - Email: segreteria.casoria@consorziosir.it

MAPPA DELLE SEDI

/* MAPPA */