Caricamento Eventi

« Tutti gli eventi

  • Questo evento è passato.

LE GIORNATE DELLA DISABILITA’

29 novembre

Il Programma della prima giornata

ore 10.00 – 13.00
Sviluppo dei servizi nella città di Milano: i nuovi progetti per l’inclusione sociale delle persone con disabilità 
Convegno – Palazzo delle Stelline – Sala Bramante- corso Magenta 61
intervengono : Pierfrancesco Majorino , Angelica Vasile , Daniela Fabbri, Claudio Minoia, Cosimo Palazzo

ore 10.00 – 15.45
IV Rassegna teatrale CDD comunali
Auditorium  Baldoni – via Quarenghi 21
con il contributo del Municipio 8
interviene Pierfrancesco Majorino

ore 16.00 – 18.00
riTrATTO –  studio Museo Francesco Messina
a cura di ANS  e  Unità Case Museo e progetti sociali del Comune di Milano

29 novembre – IV rassegna teatrale CDD del Comune di Milano

teatro 3

Presso Auditorium Baldoni, c/o Centro Bonola via Quarenghi, 21

L’attività teatrale dei Centri Diurni Disabili è stata sempre molto sentita e sostenuta dagli educatori, dagli operatori e, soprattutto, dalle Persone che frequentano questi Servizi che, nel linguaggio teatrale hanno trovato, evidentemente, uno spazio ideale di condivisione di un percorso di crescita comune.

Quest’anno i CDD sono sette, un ottimo risultato in una cornice, per la prima volta, diversa dalle precedenti edizioni: l’Auditorium “Enzo Baldoni” del Municipio 8 che ha patrocinato e sostenuto l’iniziativa.
Inoltre quest’anno, la rassegna si colloca all’interno de “Le giornate della disabilità” promosse dal Tavolo permanente sulla disabilità del Comune di Milano, dando, così, uno spessore e un lustro che non può che dare ulteriore energia a chi in questi Servizi crede fermamente.

Sono proposti tre modi diversi di concepire il teatro.
La “Teatroterapia” – E’ un approccio globale alla persona che, avvalendosi di tecniche teatrali (linguaggio del corpo e suono della voce), permette la piena espressione di sé. Attraverso il gioco e il mettersi in gioco con gli altri, compagni di uno stesso viaggio, si frantumano le molteplici maschere che quotidianamente veniamo ad indossare. Questo permette di entrare in contatto con le proprie istanze più intime e fa emergere una creatività espressiva di cui spesso ignoriamo l’esistenza.

Il “Teatro danza” – Il linguaggio è quello della danza: una danza di improvvisazione che esprime i vissuti personali dei danzatori. Lo spunto tratto da alcuni miti classici Prometeo, Pandora), consente di riflettere sulle origini della nostra condizione umana.

Il Progetto teatrale musicale – Un musical nato dall’idea di dare uno spazio da protagonisti agli attori affinché possano sviluppare le abilità necessarie a mettere in scena uno spettacolo. Questo lavoro teatrale comporta un lavoro meticoloso sull’attenzione e sulla concentrazione.
In particolare si lavora molto sull’uso del proprio corpo collegato all’uso della parola con la gestualità e la mimica.
L’utilizzo della propria vocalità, invece, comporta la possibilità di esprimere emozioni attraverso il tono della voce che, modulato in maniera appropriata, consente agli attori di potersi calare nella parte di diversi personaggi.

L’auspicio più grande è quello di arrivare a titolare le prossime edizioni “Rassegne teatrali” dove i protagonisti siano semplicemente le Persone nella loro unicità e splendida diversità.
Un’utopia? Forse. Ma è bello crederci.

ore 10 – Riflessioni
Progetto di Teatroterapia
Regia  di Rossella Fasano
CDD Bernardino da NOvate, Cherasco e Statuto

ore 11.15 – Segreti del giardino
Progetto di Teatroterapia
Regia di Rossella Fasano
CDD Appennini e Ippodromo

ore 15.00 – Motus Dei: Parte seconda
Progetto di Teatrodanza
Regia di Valeria Coen
CDD Barabino

ore 15.45 – Peter Pan
Progetto teatrale
Coreografie e regia di Alessandra Carina
Scenografia Nicoletta Mazzali
CDD Treves

Dettagli

Data:
29 novembre
Categoria Evento:
Tag Evento:
,