CULTURA E SPORT PER TUTTI

DESCRIZIONE

Con questo “macro-progetto”, che assume una positiva esperienza sviluppata in altro ambito territoriale, si intendono finanziare iniziative promosse direttamente dalle reti familiari al fine di promuovere la coesione sociale tra diverse famiglie e bambini. Quest’occasione di socialità mira ad includere un supporto alle famiglie nella gestione dei figli, a creare strette sinergie tra famiglie, ad attivare una rete di relazioni solidali per famiglie meno abbienti ed altro. Si tratta, perciò, di affiancare le famiglie nella difficile conciliazione tra il lavoro e il tempo dedicato alla cura dei propri familiari, in particolare dei figli. Si intende, pertanto, fare leva sulle sinergie che possono nascere tra gruppi di famiglie a stretto contatto, a ciascuna delle quali verrà destinato un pacchetto di risorse di cui sono responsabili e di cui possono liberamente disporre, in accordo con il Comune di Milano, al fine di poter coinvolgere altre famiglie dai simili bisogni in progetti di aggregazione e condivisione, aumentando, così, il benessere della comunità intera.

Il progetto così definito intende sviluppare i seguenti obiettivi:

  • CONSENTIRE A BAMBINI E RAGAZZI DELL’ETA’ DELL’OBBLIGO DI COLTIVARE UNA PROPRIA PASSIONE E/O SPERIMENTARSI IN ATTIVITA’ MAI REALIZZATE PRIMA
  • SVILUPPARE CONNESSIONI TRA SCUOLA, TERRITORIO, ASSOCIAZIONI GENITORI E ORGANIZZAZIONI SPORTIVE/CULTURALI
  • PROMUOVERE L’ASSOCIAZIONISMO ALL’INTERNO DELLE SCUOLE

Si suddivide in due sotto progetti così definiti:

1 - CULTURA SPORT PER TUTTI - AZIONI A e C in co-progettazione

Le azioni progettuali previste sono:

azione A.      costituzione di una equipe cittadina mista tra Settore Servizi Minori, Famiglie e Territorialità, DC Sport, Benessere e Qualità della vita ed un Partner di co-progettazione, individuato mediante procedura pubblica;

azione C.      Valutazione quali-quantitativa dell’impatto del progetto e monitoraggio diretto e indiretto dell’effettivo svolgimento delle attività

ABSTRACT

Si intende ampliare le opportunità ricreative e di socializzazione dando la possibilità di partecipare anche a coloro che per motivi economici e culturali ne rimangono generalmente esclusi consentendo ai bambini e ai ragazzi di coltivare le proprie passioni e di scoprire nuove attività. Il progetto intende sviluppare connessioni stabili tra le associazioni sportive e culturali e le scuole e il territorio, promuovere l’apertura degli spazi scolastici anche in orario extracurriculare, promuovere l’integrazione tra le diverse associazioni che operano all’interno delle scuole, creare momenti e luoghi di socialità sul territorio che sappiano produrre e diffondere buone prassi di inclusione e di progettualità sociale.

2 - CULTURA SPORT PER TUTTI – AZIONE B

Le azioni progettuali previste sono:

azione B.      erogazione di contributi alle Associazioni sportive e culturali per il “Progetto Cultura e Sport per Tutti” – quantificati in modo proporzionale alle scuole ed ai bambini/ragazzi coinvolti, così come di seguito indicato:

Le azioni progettuali previste sono: sono destinatari dei finanziamenti le Associazioni Culturali e/o Sportive, legalmente costituite le quali, attraverso la predisposizione di una proposta progettuale condivisa con una Scuola Primaria (pubblico/parificata) presentino un programma di iniziative complementari alle attività normalmente svolte che perseguano le finalità indicate nell’avviso le cui finalità si riassumono in:

  • consentire ai bambini e ragazzi di sperimentare attività artistiche, creative e sportive, strutturate per creare e favorire occasioni di aggregazione e integrazione;
  • sviluppare connessioni stabili tra le singole associazioni culturali/sportive e le Scuole Primarie , in dialogo con il territorio zonale o in relazione ad una dimensione territoriale più ampia;
  • costruire momenti e luoghi di socialità e coesione nei territori che sappiano produrre e diffondere buone prassi di inclusione e di progettualità sociale.

ABSTRACT

Con il progetto “CULTURA E SPORT PER TUTTI – AZIONE B” si vogliono destinare, per tutti i bambini di Milano, le risorse necessarie per poter accedere ad attività culturali e corsi sportivi di vario genere, dalla stagione teatrale alle lezioni di pianoforte, al corso di judo, attraverso il coinvolgimento diretto dei promotori di attività culturali e sportive.

La finalità che si intende perseguire è promuovere l’integrazione e l’inclusione sociale dei bambini e dei ragazzi nel rispetto delle diversità (di genere, di provenienza culturale, di abilità fisica o intellettiva, ….) sia nel piccolo gruppo di pari, sia nella comunità.

Breve descrizione delle attività svolte al 31/12/2016.

Il progetto Cultura e Sport per tutti ha finanziato per il biennio 2016-2018 38 progetti promossi da associazioni culturali e sportive che hanno saputo valorizzare la multidisciplinarità, l’innovazione e la sperimentazione, la promozione dell’integrazione e dell’inclusione, con un’attenzione alla riproducibilità  dei risultati.

Le 38 associazioni culturali e sportive finanziate hanno creato una rete con oltre 60 istituti scolastici e più di 80 enti pubblici e privati. La ricchezza di questa fitta rete di collaborazioni garantisce la  contaminazione tra discipline diverse e la sperimentazione di apprendimenti di competenze trasversali: vengono proposti il gioco degli scacchi come mediazione per la didattica, la psicomotricità, le lezioni di cucina per apprendere in modalità ludica ad alimentarsi con ingredienti naturali, la fisica insegnata in modalità ludica, i laboratori di danza con genitori o nonni, le attività sportive come strumento per facilitare l’apprendimento delle materie scolastiche, il family circus, le visite ai musei cittadini, i laboratori di scrittura creativa, la scuola di tifo positivo per bambini e genitori, la maratona culturale e sportiva proposta durante le feste di quartiere, le lezioni magistrali con personalità del mondo della cultura e dello sport, i percorsi teatrali affiancati da attività sulle arti figurative, la musica e l’educazione motoria, la proposta di judo e basket come strumento per lavorare sulla tematica del bullismo.

Il carattere di multidisciplinarità delle progettualità, il coinvolgimento del territorio attraverso la valorizzazione delle risorse presenti – dai gruppi informali sensibili alle tematiche di vicinato solidale ai nonni presenti nel quartiere -, l’attenzione a garantire la continuità rispetto ad attività già presenti sul territorio o alla prosecuzione alla fine del percorso di progetto attraverso la formazione degli insegnanti o mediante strategie innovative di comunicazione denotano una competenza diffusa di lettura di bisogni complessi e una capacità di creare processi virtuosi in grado di sollecitare nuove possibilità.

I prossimi step di progetto saranno rivolti a mappare e condividere le buone prassi in termini di metodologia, radicamento all’interno degli istituti e sui territori e protagonismo degli studenti.